Concerti
Visite guidate
Mostre

Le vie del gusto

Gastronomia

Cosa si mangia di buono a Napoli? La gastronomia napoletana è il pilastro della cucina italiana, tanto famosa nel mondo. Dalle pietanze complesse allo street food, passando per la pasticceria e tutte le novità che la creatività culinaria napoletana sforna in continuazione.

Frittata di maccheroni - La merenda per eccellenza

Frittata di maccheroni
Frittata di maccheroni: specialità gastronomica napoletana!
Nata come ricetta per riutilizzare la pasta avanzata,la frittata di maccheroni è diventata un piatto a sè, coniugando economia e fantasia. La frittata di pasta, chiamata a Napoli frittata 'e maccaruni, si può portare come pranzo in occasione di una bella scampagnata oppure quando si trascorre una giornata al mare.

Friarielli - Eccellenza gastronomica campana

Friarielli
Sua Eccellenza il Friariello: ambasciatore del “Fatto a Napule”!
I friarielli, che sarebbero le infiorescenze appena sviluppate della cima di rapa, sono pronti a fare da traino ad altri prodotti gastronomici tipici italiani!
Essi sono coltivati prevalentemente nelle aree interne della Campania, soprattutto nella zona nord-est di Napoli.

La Melannurca Campana, la "regina delle mele"

melannurca
Una mela (annurca) al giorno leva il medico di torno!
La Melannurca Campana è considerata per la sua pregiata qualità la più buona tra le mele, aggiudicandosi il titolo di "regina delle mele".

Le Graffe napoletane

Graffe napoletane
Le graffe napoletane: una specialità della cucina partenopea!
Quando si avvicina il periodo di Carnevale,ed anche in altre occasioni speciali, come la festa del papà, a Napoli cominciano tutti a preparare le graffe fritte. Nonostante l’indiscusso primato che detiene Napoli nella realizzazione di tale leccornia il dolce non ha radici campane bensì tedesche. Il termine krapfen, da cui deriva l’italiano “graffa”, risalirebbe alla fine del XVII secolo circa ed è associabile ad una pasticcera della Germania Centrale chiamata Cecilia Krapf.

La Bombetta di Totò - Poppella omaggia Antonio de Curtis

Bombetta di Totò
Un dolce in omaggio al Principe della risata!
A 50 anni dalla scomparsa di Totò, la pasticceria Poppella ha deciso di omaggiare il principe della risata con una delle sue golosissime creazioni. Si tratta della Bombetta di Totò, un dolce che ha tutti i numeri e gli ingredienti in regola per avere il successo che già riscuotono i famosi Fiocchi di neve. E proprio i fiocchi di neve saranno il ripieno di questa prelibatezza, avvolti da delizioso pan di spagna allo yogurt e completati da una copertura al cioccolato fondente.

Il Limoncello

Limoncello
Il limoncello è il liquore campano più amato e più conteso!
Alcune leggende narrano dell'invenzione del liquore da parte dei frati di un convento, altre fanno coincidere la nascita del limoncello con l'inizio della coltivazione del limone, che arrivò nel Mediterraneo nel 1200 circa. La testimonianza più recente arriva, all'inizio dello scorso secolo, dall'Isola Azzurra, dove visse Maria Farace, una coltivatrice di limoni e arance. Ella iniziò a preparare una bevanda alcolica a base di limoni che servì poi nel bar del nipote; e anni venne registrata con il marchio “limoncello”.