Concerti
Visite guidate
Mostre

Vivere Napoli

Napoli da vivere è la rubrica dedicata ai napoletani che vogliono vivere la propria città da turisti e per scoprire i luoghi più segreti di Napoli.

Musei Gratis a Napoli e Provincia

musei gratis napoli
Musei Gratis a Napoli ogni prima domenica del mese
L'iniziativa ha origine dalla norma del decreto Franceschini, in vigore dal primo luglio 2014, che consente, esclusivamente ogni prima domenica del mese, la visita a ingresso gratuito a musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato.

Parco della Rimembranza (Virgiliano)

Parco Virgiliano
La punta estrema del Golfo di Napoli, su Capo Posillipo
Aspettatevi perciò scorci e panorami da capogiro: vedute mozzafiato, tramonti emozionanti e giochi di luce nei vari angoli del parco. Oltre al golfo di Napoli e quello di Pozzuoli, potrete ammirare il Vesuvio, Sorrento, Capri, Nisida, Bagnoli, Capo Miseno, Procida e Ischia.

Chi avrà fatto la pipì a piazza del Plebiscito a Napoli?

La facciata di Palazzo Reale a Napoli
Le otto statue dei regnanti sono gli attori dello storico processo
I re che si sono succeduti sul trono di Napoli secolo dopo secolo, blasone dopo blasone, sono i protagonisti di un'increscioso episodio registratosi tanto tempo fa all'ingresso di Palazzo Reale.

I Gradoni di Chiaia

I Gradoni di una volta non esistono più
Gli odierni Gradoni di Chiaia costituiscono in realtà una salita che porta da via Chiaia ai Quartieri Spagnoli e infine al corso Vittorio Emanuele.

Napoli Ebraica, 2000 anni di storia

Napoli Ebraica
Dove vivevano le comunità ebraiche a Napoli?Mai sentito parlare delle Giudecche?
Napoli è per sua naturale vocazione una città ospitale. Passeggiare per i suoi vicoli da il senso della storia che ha coinvolto anche le giudecche, gli antichi quartieri dove risiedevano gli ebrei in città.

Chiesa di San Giorgio Maggiore

Chiesa di San Giorgio Maggiore
Il quadro nascosto di Aniello Falcone: San Giorgio
Inizialmente nota come “la Saveriana” (dal nome del fondatore, San Severo), durante il IX secolo la chiesa fu intitolata al grande martire guerriero San Giorgio una delle figure cristiane più importanti e suggestive, legata al mito del «Drago» simbolo dell’eterna lotta del bene contro il male.