Oasi del Bosco Croce


| Fuori Porta
  • Oasi del Bosco Croce - Occhiocotto

    Oasi del Bosco Croce - Occhiocotto

  • Monte Falerio
Piccola area verde ai piedi del Monte Falerio
L'Oasi del Bosco Croce si trova ad Albori, una frazione di Vietri sul mare nel salernitano. Nel 2000 la figlia di Benedetto Croce, a cui è dedicato il nome di questo posto incantevole, ha ceduto la proprietà al WWF.

L'Oasi comprende una parte di macchia mediterranea, le cui specie vegetali più diffuse sono: leccio, corbezzolo, ginestra, mirto, fillirea, alloro, erica arborea, rosmarino e timo. Mentre un'altra parte è costituita dalle tipiche terrazze della Costiera Amalfitana, con la presenza di vitigni ed alberi da frutto.

Da questo bosco si gode un'ottima veduta del Golfo di Salerno e ci si può rinfrescare vicino la sorgente de "Il Cesare", con rocce decorate da fini ciuffi di capelvenere. Attenzione alla pianta carnivora Pinguicola hirtiflora, situata negli angoli più nascosti del parco. Non mancano gli uccelli, suddivisi in molte specie: dai falchi pellegrini ai corvi imperiali, dalle civette ai teneri passeriformi tipici della macchia, tra cui il rarissimo occhiocotto.

Tra i mammiferi vi capiterà di scorgere volpi, cinghiali, tassi e faine; ma tra la fauna più selvaggia non possiamo dimenticare i rettili, tra cui il cervone e la natrice; mentre tra gli anfibi vi sorprenderà una la salamandrina dagli occhiali, purtroppo in via d'estinzione.
Insomma una giornata al bosco Croce servirà per trascorrere ore rilassate e spensierate, lontano dal caos cittadino.

  • Le scale intelligenti di Montesanto
  • 10 cose da fare e da vedere a Napoli
  • Chiesa di San Gregorio Armeno, le curiosità che non conosci
  • Salire e scendere per Tarsia
  • Orologi a sei ore di Napoli
  • Le scale intelligenti di Montesanto

    Seguendo la linea tracciata dai binari della funicolare, le scale di Montesanto oggi rappresentano una nuova sede di scambio e incontro grazie alle attività di recupero urbano delle associazioni operanti sul territorio, in modo "intelligente".
  • 10 cose da fare e da vedere a Napoli

    Cosa visitare a Napoli se hai a disposizione poco tempo, ecco un elenco di cosa non perdere:

    Facciamo un giro in dieci diversi luoghi della città. Breviario delle 10 cose da fare a Napoli. Una piccola guida per fare e vedere cose che, ognuna a suo modo, ti sorprenderanno non poco.
  • Chiesa di San Gregorio Armeno, le curiosità che non conosci

    In realtà, via San Gregorio Armeno deve il suo nome alla chiesa omonima che è una delle più antiche di Napoli, risalente all’VIII secolo. La strada è famosa in tutto il mondo perché sede delle botteghe dell'arte presepiale napoletana.
  • Salire e scendere per Tarsia

    Un nuovo percorso, stavolta più conosciuto e meno nascosto degli altri che vi abbiamo suggerito in passato, ma ugualmente comodo per chi vuol camminare a piedi e lasciare l'auto in garage.
  • Orologi a sei ore di Napoli

    I principali orologi a sei ore presenti nella città di Napoli appartengono ai seguenti luoghi sacri: Basilica di Santa Maria della Sanità, Certosa di San Martino, Chiesa dei Girolamini, Chiesa di Santa Maria del Soccorso all'Arenella, Chiesa di Santa Maria di Montesanto, Palazzo del Conservatorio dello Spirito Santo.

Iscriviti alla newsletter

Collaboriamo


eventinapoli
© eventinapoli | P.IVA 06949041211 | All rights reserved | Powered by raidnet.