Concerti
Visite guidate
Mostre
  • Museo della Follia

    Museo della Follia

Leggende e tradizione

L'antica tradizione partenopea, le sue evoluzioni e l'adattamento ai tempi che corrono.

L'orologio fermo nella Chiesa di Sant'Eligio

Chiesa di Sant'Eligio Maggiore
La leggenda dell'esplosione della nave Caterina Costa
La Chiesa di Sant’Eligio Maggiore è la chiesa gotica più antica di Napoli, costruita nel 1270. Inizialmente questo edificio religioso venne affiancato ad un ospedale, all'interno del quale venne istituito un educandato femminile, dove le ragazze venivano avviate alla carriera infermieristica.

La ruota degli esposti a Napoli

Ruota degli esposti
Cura dei bambini abbandonati nel complesso dell'Annunziata
La ruota degli esposti era una bussola girevole cilindrica, di solito realizzata con il legno e suddivisa in due parti, previdentemente chiuse da uno sportello: la prima rivolta verso l'interno e la seconda verso l'esterno, disposte in modo da farle combaciare con un'apertura presente sul muro.

La testa del cavallo di Virgilio Mago

Testa bronzea di cavallo
La leggenda della testa del cavallo bronzeo di Donatello
È una delle statue intorno alle quali gravitano più leggende: si tratta della testa bronzea di cavallo, attribuita ufficialmente a Donatello, custodita per secoli nel Palazzo Diomede Carafa e in seguito trasferita al Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Attraversare Piazza del Plebiscito bendati

Piazza del Plebiscito
Le due statue equestri e la maledizione della regina Margherita
Fin dal Settecento, Piazza del Plebiscito era luogo di grandi feste popolari, che si svolgevano attorno alle cosiddette “macchine da festa”, che venivano periodicamente innalzate da grandi architetti, tra cui quella di Ferdinando Sanfelice e di Francesco Maresca.

L'antico mestiere dell'Acquafrescaio

Acquafrescaio
Vendere l'acqua fresca non è mai stato così facile
L’acquafrescaio (o acquajuolo) è uno dei mestieri più antichi del capoluogo partenopeo. Chi svolgeva tale professione era solito vendere acqua fresca e limonate agli angoli delle strade e di solito disponeva di un carretto, con cui girava per le strade di Napoli.

La leggenda della notte di San Giovanni

San Giovanni Battista
L'arte di predire il futuro attraverso il piombo
Il 24 giugno, nella notte di San Giovanni, a Napoli avveniva il famoso scioglimento del "Chiummo" o piombo. Le donne erano solite sciogliere del piombo in un recipiente pieno d’acqua e lasciarlo a riposo per tutta la notte.