Concerti
Visite guidate
Mostre

Arte e Cultura

Raimondo di Sangro, il principe di Sansevero

Principe di Sansevero
Letterato, editore, maestro della Massoneria napoletana, inventore e mecenate
Raimondo di Sangro, noto come il principe di Sansevero, nacque a Torremaggiore nel 1710, ma visse a lungo a Napoli e nei laboratori sotterranei del suo palazzo, in largo San Domenico Maggiore, si dedicò a sperimentazioni scientifiche e artistiche dai risultati sorprendenti.

Domenico Cimarosa, cantante d'opera comica

Domenico Cimarosa statua
Domenico Cimarosa: talento campano in giro per il mondo
Domenico Cimarosa nacque ad Aversa nel 1749, ma quando aveva appena quattro anni fu costretto a trasferirsi con la famiglia a Napoli; fu nel capoluogo partenopeo che ricevette i primi insegnamenti musicali e a soli 12 anni fu ammesso al Conservatorio di Santa Maria di Loreto.

Wolfgang Amadeus Mozart, il soggiorno a Napoli

Mozart e famiglia
Compositore, pianista, organista, violinista e clavicembalista austriaco
Per un lungo periodo Wolfgang Amadeus Mozart soggiornò con il padre Leopold in alcune città d’Italia: Milano, Bologna, Firenze, Roma; poi passando per Sessa Aurunca e Capua, si recò a Napoli, dove restò per circa sei settimane.

Luigi Vanvitelli, pittore ed architetto partenopeo

Piazza Vanvitelli
Le opere d'arte che hanno reso Vanvitelli famoso in tutto il mondo
Luigi Vanvitelli è un famosissimo pittore ed architetto di origini napoletane, ma il padre era olandese e si trasferì nel capoluogo partenopeo per lavorare nel cantiere del Palazzo Reale, su invito del viceré dell'epoca Luigi Francesco de la Cerda.

Gerardo Marotta, filosofo e storico napoletano

Gerardo Marotta
Il Fondatore dell'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli
Gerardo Marotta, nato e cresciuto a Napoli, si laureò in giurisprudenza con il massimo dei voti all'Università degli Studi di Napoli "Federico II", scrivendo una tesi in filosofia del diritto dal titolo: “La concezione dello Stato nel pensiero della filosofia tedesca e nella sinistra hegeliana”.

Benedetto Croce, filosofo trapiantato a Napoli

Benedetto Croce
Benedetto Croce: vita e opere nel capoluogo partenopeo
Benedetto Croce nacque a Pescasseroli il 25 febbraio 1866; poi, scampato al terremoto di Casamicciola nel 1883, mentre si trovava in vacanza con la famiglia nel piccolo borgo ischitano, rimase orfano e si trasferì a Roma.