Concerti
Visite guidate
Mostre

Vivere Napoli

Napoli da vivere è la rubrica dedicata ai napoletani che vogliono vivere la propria città da turisti e per scoprire i luoghi più segreti di Napoli.

Palazzo Venezia a Napoli

Palazzo Venezia
Il giardino pensile e la Casina Pompeiana
Palazzo Venezia, conosciuto anche come Palazzo Capone San Marco, inizialmente fu donato alla Serenissima Repubblica di Venezia, per farvi risiedere i consoli generali a Napoli. Palazzo Venezia aveva un'estensione dal convento di San Domenico fino ai terreni, su cui fu ricostruito il Palazzo Filomarino.

L'orologio astronomico che segna l'ora esatta

Orologio Astronomico
Equazione del tempo a Piazza Dante
Volete sapere con precisione matematica l’ora esatta? A piazza Dante c’è un orologio che segna quella che gli scienziati chiamano l’«Equazione del tempo».

Piazza del Plebiscito

Piazza del Plebiscito
La piazza più famosa di Napoli
Al tempo dei re chiamata Largo di Palazzo o Foro Regio, Piazza Plebiscito è tra le più belle e famose di Napoli

Mausoleo Schilizzi

Mausoleo Schilizzi
Un'ara votiva ai decaduti della prima guerra mondiale
Il Mausoleo Schilizzi, noto anche come Mausoleo di Posillipo, è un’ara votiva dedicata ai caduti della prima guerra mondiale di Napoli. Fu edificato nel quartiere Posillipo (dal 1883 al 1921) e rappresenta uno dei più rari esempi di architettura neoegizia italiana, progettata e costruita da Alfonso Guerra e dal figlio Camillo.

Palazzo Carafa Maddaloni

Palazzo Carafa Maddaloni
Testimonianza dell'architettura barocca a Napoli
Palazzo Carafa Maddaloni è l'edificio che occupa un intero isolato tra via Toledo e via Sant'Anna dei Lombardi. Gravemente danneggiato dal terremoto del 1980, Palazzo Carafa Maddaloni è uno straordinario esempio di architettura barocca napoletana.

Palazzo Spinelli di Laurino

Palazzo Spinelli di Laurino
Palazzo Spinelli di Laurino, cortile ellittico e busti imperiali
Il Palazzo Spinelli di Laurino si trova nel centro storico di Napoli, lungo il Decumano maggiore, precisamente in Via Tribunali. La famiglia Spinelli di Laurino divenne proprietaria dell’area alla fine del XVI secolo, poi Troiano Spinelli decise di rinnovare completamente il palazzo, dedicandosi personalmente al progetto di ristrutturazione dell'edificio.