Una domenica a Taurasi


| Fuori Porta
  • Le campagne intorno a Taurasi

    Le campagne intorno a Taurasi

  • Taurasi - Castello
Taurasi attira molti turisti grazie all'omonimo vino delle sue cantine
Una gita fuoriporta non troppo distante da Napoli nelle campagne di Taurasi tra le eccellenze enologiche campane e itinerari culturali. Un'ottima idea per un'escursione della domenica.
Taurasi è un piccolo centro dell'appennino meridionale nella provincia di Avellino. Immerso nel verde è un florido riferimento per la produzione vinicola campana grazie al "Taurasi" e un'ottima soluzione per una pausa dalla città.



Storia e mistero
- La storia di Taurasi ha inizio con le guerre sannitiche tra i romani e le popolazioni indigene ma è in epoca rinascimentale che si carica di interesse con i misteri legati al principe del feudo di Taurasi, Carlo Gesualdo. Nato a Taurasi nel 1566, Carlo Gesualdo fu il principale fautore dell'opera di ristrutturazione e abbellimento della città. Il principe madrigalista fece costruire nuovi e signorili palazzi, ma la sua fama fu dovuta alla sua attività di madrigalista che gli consentì di musicare vari testi di Torquato Tasso. Ma forse la popolarità di Carlo Gesualdo fu dovuta alla sanguinaria notte in cui trucidò la moglie Maria D'Avalos, dopo averla sorpresa insieme al suo amante Fabrizio Carafa, la cui famiglia abitava in una delle principali piazze di Napoli, Piazza San Domenico Maggiore.

Cosa fare - Molto nota e seguita da migliaia di persone è la Fiera Enologica Taurasi che si svolge ogni anno ad di agosto e che vede la partecipazione di migliaia di persone.
Il vino Taurasi - Tra le produzioni principali locali c'è il vino Taurasi DOCG. Questo vino viene prodotto in tutti i comuni della zona: Taurasi, Bonito, Castelfranci, Castelvetere sul Calore, Fontanarosa, Lapio, Luogosano, Mirabella Eclano, Montefalcione, Montemarano, Montemiletto, Paternopoli, Pietradefusi, Sant'Angelo all'Esca, San Mango sul Calore, Torre Le Nocelle e Venticano. Dal punto di vista delle caratteristiche organolettiche, il vino Taurasi presenta un colore rubino intenso, con riflessi arancioni portati dall'invecchiamento ed un sapore asciutto, pieno e con retrogusto persistente.

Dunque Taurasi è un'ottima meta per il turismo eno-gastronomico con le sue eccellenze in bottiglia. Ma vi sono anche numerose trattorie, locande e ristoranti adagiati nelle campagne, dove poter godere degli intensi sapori delle cucine locali, tra abbondanti primi e secondi di carne di prima qualità, da mandar giu con un sorso di rosso. Taurasi rappresenta quindi una sana e deliziosa oppotunità per chi volesse svagarsi lontano dai rumori e dai ritmi cittadini, in un oasi di natura e genuini prodotti della terra. A cui abbinare, perchè no, una passeggiata nell'antico feudo dei Gesualdo.

Leggi anche:

Una gita a Solopaca

Alla scoperta dell'Acquedotto Carolino



  • Ippodromo di Agnano, 70 anni al trotto!
  • Orologi a sei ore di Napoli
  •  Chi avrà fatto la pipì a piazza del Plebiscito a Napoli?
  • Sorrento, storia e tradizioni
  • Circolo Nazionale dell'Unione
  • Ippodromo di Agnano, 70 anni al trotto!

    Sono passati tre quarti di secolo i cavalli da quando il cavaliere Raffaele Ruggiero donò il lago di Agnano al Comune perché vi costruisse un ippodromo per ospitare le corse di purosangue.
  • Orologi a sei ore di Napoli

    I principali orologi a sei ore presenti nella città di Napoli appartengono ai seguenti luoghi sacri: Basilica di Santa Maria della Sanità, Certosa di San Martino, Chiesa dei Girolamini, Chiesa di Santa Maria del Soccorso all'Arenella, Chiesa di Santa Maria di Montesanto, Palazzo del Conservatorio dello Spirito Santo.
  • Chi avrà fatto la pipì a piazza del Plebiscito a Napoli?

    I re che si sono succeduti sul trono di Napoli secolo dopo secolo, blasone dopo blasone, sono i protagonisti di un'increscioso episodio registratosi tanto tempo fa all'ingresso di Palazzo Reale.
  • Sorrento, storia e tradizioni

    Sorrento fa da sfondo a molte canzoni, prima fra tutte Torna a Surriento, che fu composta dai fratelli De Curtis in onore della Zarina che soggiornava al Grand Hotel Imperial Tramontano; molti pensarono che fosse dedicata alla visita dello statista Giuseppe Zanardelli, il quale di ritorno da una gita mattutina a Capri, sentì suonare sulla terrazza dell'hotel tale canzone.
  • Circolo Nazionale dell'Unione

    Il Circolo Nazionale dell’Unione fu fondato nel 1861, quando fu proclamata l’Unità d’Italia; l’edificio venne eretto a Napoli da Carlo Poerio, patriota e politico, per ospitare re Vittorio Emanuele II.

Iscriviti alla newsletter

Collaboriamo


eventinapoli
© eventinapoli | P.IVA 06949041211 | All rights reserved | Powered by raidnet.