Concerti
Visite guidate
Mostre
  • Museo della Follia

    Museo della Follia

Tiene 'e corna!

Foto corna a Napoli
Tieni 'e corna! Un gesto comune a diversi popoli e culture
Il gesto di estendere indice e mignolo mentre con il pollice si trattengono medio e anulare è conosciuto come "fare le corna". Può assumere diversi significati a seconda del contesto. A Napoli che significa? Approfondiamo!
Le corna, addirittura considerate un cibo afrodisiaco in alcuni paesi esotici, le corna si ripropongono nella base di alcuni preparati triturati, come la polvere di corno di rinoceronte, e venduti come efficaci stimolanti sessuali.

Corna regali



In passato molte antiche divinità erano dotate di corna, così come alcuni sovrani, soprattutto dell'Europa continentale, che usavano ornare i loro copricapi con corni, in quanto simboli di forza, supremazia, sovranità e dignità regale. E insieme a questi concetti, le corna rappresentavano anche il concetto di virilità. Così se dovessi fare, mettiamo caso, un viaggio a ritroso nel passato, e magari trovarti di fronte a qualche imponente "cornuto" a cavallo, non temere perchè non si offenderà alla vista del tuo gesto. Se invece non scopri alcun modo per viaggiare nel tempo, e dovrai invece contentarti del presente, non sarà del tutto conveniente mostrare le corna a quello che ti ha appena tagliato la strada nel traffico cittadino, potrebbe non prenderla in maniera così "regale".

Corna a Napoli



E ovunque vi siano Napoletani (il resto del mondo), il gesto delle corna ricorre per allontanare la sfortuna, il malocchio, scongiurare ed esorcizzare la malasorte. Ed esistono fonti scientifiche a riguardo: a concentrarsi in questo studio fuinfatti Andrea de Jorio, un archeologo ed etnologo originario diProcida che, nel 1832, evidenziò le similitudini e le eredità di tal gesto così diffuso presso i napoletani, connettendolo alla gestualità degli antichi ed offrendo, inoltre, diversi modi di "fare le corna". E in napoletano si fa il gesto delle corna, magari accompagnandolo con un tipico commento: "Tiene 'e corna", anche in altre situazioni, dove non si parla nè di sesso nè di tradimenti: si usa infatti per bambini particolarmente furbi e svegli, nonostante l'età, "scetàti" come si dice in dialetto. Il Mito - Ma forse, il gesto delle corna ricorre ancor più comunemente in presenza di un tradimento, reale o ritenuto tale. E colui/lei a cui si indirizzano le corna è il partner cornuto e quindi tradito. Questo significato riporta al mito del Minotauro, l’animale mezzo uomo e mezzo toro, nato dal rapporto extra-coniugale fra la regina di Creta Pasifae che s'innammorò del Toro di Creta, facendo quindi le corna a Minosse, rendendolo appunto cornuto. Non ultimo tra questi il significato delle corna in ambito "stradale": se le becca chi non sa guidare e chi è spericolato. E in genere il gesto è la prima istanza del battibecco tra automobilisti. Occhio a non farlo alla stradale, che poi sono dolori.

Corna Rock



Come visto il gesto di fare le corna è davvero antico e ricco di significati. Oggi è utilizzato anche nella musica rock e si vede spesso in contesti culturali europei e/o anglosassoni, dove il significato del gesto delle corna si riconduce a positività, forza e potenza. Quindi parliamo di non-cornuti che tuttavia lanciano il gesto alle folle in delirio, come fu per Ronnie James Dio dei Black Sabbath che dichiarò di aver a imitato il gesto che la sua nonna siciliana utilizzava per scacciare il male; oppure come nel caso del leader dei Kiss, Gene Simmons, primo introduttore del gesto delle corna nel mondo del rock, secondo altre fonti.