La Lucertola Azzurra


| Leggende e tradizione
  • Lucertola azzurra

    Lucertola azzurra

  • Lucertola azzurra
Una rara varietà di lucertola che vive esclusivamente sui Faraglioni Capri
Azzurra come il mare che la circonda. La lucertola azzurra è una particolare specie di lucertola che abita sui Faraglioni di Capri. Di solito non ci occupiamo di natura e animali, ma pare che questa bestiolina sia una variante esclusiva di Capri e dei suoi Faraglioni.
Insomma, non la trovi altrove, un po' come la pizza! Tipica dei Faraglioni di Capri, e precisamente del Faraglione di Fuori e del Faraglione di Mezzo, la Lucertola Azzurra è una sottospecie della lucertola campestre, quella dalla comunissima colorazione verde che incontriamo di solito in Estate. Quest'esemplare si distingue dalle altre sottospecie per la particolare colorazione azzurra della gola, del ventre, dei fianchi, del sottocoda e dalla pigmentazione nerastra del dorso. Diversamente dai suoi simili, la lucertola azzurra presenta una corporatura elegante e un capo ben distinto: una Signora Lucertola oseremmo definirla!

Quest’esemplare, dalla particolare colorazione azzurra, vive esclusivamente sui Faraglioni di Capri, tra l'altro famosa per un'altra cosa che brilla di azzurro: la suggestiva Grotta Azzurra, visitata ogni anno da migliaia di turisti. Rimanendo in tema "natura e animali" vi sorprenderà scoprire che lo "scoglio del Monacone", il corpo roccioso che si trova alle spalle dei dei tre faraglioni più conosciuti, ha ospitato un'altra specie: i bovi marini, una specie di foche, estintasi nel 1904.

  • Oasi del Monte Accellica
  • Torre della Sirena nel Teatro Trianon
  • Chiesa di San Giorgio Maggiore
  • Le terme di Via Terracina
  • Oasi del Monte Accellica

    L'Oasi del Monte Accellica è una riserva naturale estesa per ben 600 ettari, situata nel comune di Giffoni Valle Piana nel salernitano.
  • I tre quadri di Michelangelo a Napoli

    Tra le tante opere esistenti in città ci sono anche tre magnifici

    quadri di Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio, il primo grande autore del barocco italiano. Personaggio dal
    grande talento, Caravaggio, nella sua breve vita (morì a 39 anni), visse per due volte a Napoli sia nel 1606, quando vi rimase per un anno ai Quartieri Spagnoli, sia nell’ ultimo periodo della sua attività,
  • Torre della Sirena nel Teatro Trianon

    In seguito a complessi lavori di ristrutturazione, è stato possibile recuperare la matrice architettonica originaria del Teatro Trianon di Napoli, mettendo in luce, il reperto greco della torre della Sirena.
  • Chiesa di San Giorgio Maggiore

    Inizialmente nota come “la Saveriana” (dal nome del fondatore, San Severo), durante il IX secolo la chiesa fu intitolata al grande martire guerriero San Giorgio una delle figure cristiane più importanti e suggestive, legata al mito del «Drago» simbolo dell’eterna lotta del bene contro il male.
  • Le terme di Via Terracina

    La scoperta dell'antico complesso termale di via Terracina risale al 1939 in occasione della costruzione della Mostra d'Oltremare

Iscriviti alla newsletter

Collaboriamo


eventinapoli
© eventinapoli | P.IVA 06949041211 | All rights reserved | Powered by raidnet.