Ravioli Capresi


| Gastronomia
  • Ravioli capresi

    Ravioli capresi

  • Ravioli capresi
Il primo piatto simbolo dell'isola di Capri
L'impasto dei ravioli capresi è formato da acqua, farina e olio, mentre per la farcitura si usano i seguenti ingredienti: caciotta di Sorrento stagionata, parmigiano, uova e maggiorana.

In alternativa alla prelibata caciotta sorrentina, si possono usare altri formaggi più facilmente reperibili, come ad esempio il primo sale. Preparati in ogni parte dell'isola, i ravioli capresi seguono antiche ricette tramandate da generazioni. Esso rappresenta un primo piatto davvero squisito e molto apprezzato da grandi e piccini. I ravioli dalla forma arrotondata si possono condire con sugo di pomodoro fresco oppure con burro fuso; c'è anche chi ama friggerli e servirli come antipasto.

La cucina caprese utilizza solo materie prime scelte e prodotti genuini, tra cui i più diffusi sono: pesce fresco, pomodori, caciotta, mozzarella, melanzane, erbe aromatiche (basilico, origano prezzemolo, salvia, rosmarino e maggiorana), aglio, peperoncino e olio d’oliva.
Nelle case capresi c’è sempre un angolo dedicato alla coltivazione delle piantine aromatiche; in particolare, usando la maggiorana si possono divinamente condire i tipici ravioli capresi, una delle portata più ordinate nei ristoranti dell'isola, soprattutto d’estate.

Voi li avete mai provati?

  • Oasi del Monte Accellica
  •  Kagoshima, Napoli
  • Napoli Ebraica, 2000 anni di storia
  • Paestum: scavi archeologici e turismo balneare
  • I tre quadri di Michelangelo a Napoli

    Tra le tante opere esistenti in città ci sono anche tre magnifici

    quadri di Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio, il primo grande autore del barocco italiano. Personaggio dal
    grande talento, Caravaggio, nella sua breve vita (morì a 39 anni), visse per due volte a Napoli sia nel 1606, quando vi rimase per un anno ai Quartieri Spagnoli, sia nell’ ultimo periodo della sua attività,
  • Oasi del Monte Accellica

    L'Oasi del Monte Accellica è una riserva naturale estesa per ben 600 ettari, situata nel comune di Giffoni Valle Piana nel salernitano.
  • Kagoshima, Napoli

    Solo noi napoletani potevamo costruire intere città ai piedi di un vulcano! Alzi la mano chi ha pronunciato questa frase almeno una volta nella vita.
  • Napoli Ebraica, 2000 anni di storia

    Napoli è per sua naturale vocazione una città ospitale. Passeggiare per i suoi vicoli da il senso della storia che ha coinvolto anche le giudecche, gli antichi quartieri dove risiedevano gli ebrei in città.
  • Paestum: scavi archeologici e turismo balneare

    Fondata dai greci intorno al 600 a.C. fondata in onore del dio dei mari, è successivamente divenuta una città romana col nome attuale. Oggi è meta del turismo archeologico grazie ai resti dell'antica città greca e del turismo balneare.

Iscriviti alla newsletter

Collaboriamo


eventinapoli
© eventinapoli | P.IVA 06949041211 | All rights reserved | Powered by raidnet.