Concerti
  • Music City Hall Napoli

    Music City Hall Napoli

  • Concerti al tramonto a Villa San Michele ad Anacapri

    Concerti al tramonto a Villa San Michele ad Anacapri

  • Festival della tradizione a Praiano

    Festival della tradizione a Praiano

  • SonaRè Festival alla Reggia di Caserta

    SonaRè Festival alla Reggia di Caserta

  • Musica ai templi di Paestum

    Musica ai templi di Paestum

Visite guidate
  • Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

    Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

  • Visite serali ai templi di Paestum

    Visite serali ai templi di Paestum

  • Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

    Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

  • Visite serali agli scavi archeologici di Pompei

    Visite serali agli scavi archeologici di Pompei

Mostre
  • Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

    Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

  • Mostra Pompei e i Greci

    Mostra Pompei e i Greci

  • Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

    Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

  • Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

    Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

  • Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

    Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

Leggenda della Madonna di Piedigrotta

Madonna di Piedigrotta
Madonna di Piedigrotta, Gatta Cenerentola e fiaba di Cenerentola
Nella "Crypta neapolitana", la millenaria galleria scavata nel tufo della collina di Posillipo nel corso dei secoli, si sono verificate alcune vicende alquanto surreali, che l’hanno resa un luogo misterioso e sacro.

Qui sono custodite le tombe del poeta Leopardi e del sommo Virgilio ed è sempre in tale posto che è nata la leggenda popolare dello "scarpunciello d’ ‘a Madonna". Il mito narra che durante una notte tempestosa a Napoli, Bernardino il sagrestano non riuscendo a dormire scese in chiesa e si accorse con grande meraviglia che la statua della “Madonna con Bambino” era scomparsa dalla nicchia; si tratta di una scultura lignea proveniente dalla bottega di Tino di Camaino, attualmente custodita nel Santuario di Piedigrotta.

La Madonna sembra che fosse uscita dalla cripta per andare in soccorso di alcuni pescatori che avevano implorato il suo aiuto sperando di trovare un via di scampo dal diluvio. Dunque ella si rifugiò in una grotta sulla spiaggia di Mergellina e camminando un pò di sabbia le entrò in una scarpa, persa mentre si affrettava a rientrare nella chiesa. La mattina successiva, i pescatori ritrovarono la scarpetta sulla spiaggia; poi dopo un attento sopralluogo nella grotta scovarono anche la statua stessa, con un piede nudo e con il mantello ancora bagnato.

A questa leggenda si riallaccia la tradizione di regalare alle spose ”o scarpunciello d’ ‘a Maronna”, una scarpetta con il simbolo del sole con virtù protettive e di buono auspicio per le partorienti. Un’altra usanza comune per propiziare la fertilità è quella di recarsi in pellegrinaggio alla Chiesa della Madonna di Piedigrotta, così come in età imperiale, le giovani spose si recavano usualmente nella “Crypta neapolitana”.
Sembra che ci sia un chiaro collegamento tra questa leggenda e la favola della “Gatta Cenerentola” di Giambattista Basile, dalla quale è stata tratta la famosissima fiaba di Cenerentola di Charles Perrault. Il culto della Madonna di Piedigrotta si festeggia ogni anno l’8 settembre, giorno in cui si compì la leggenda e si celebra Santa Maria.