Concerti
  • Caparezza in concerto al Palapartenope

    Caparezza in concerto al Palapartenope

  • Biagio Antonacci in concerto al Palasele

    Biagio Antonacci in concerto al Palasele

  • Soy Luna in concerto al Palapartenope

    Soy Luna in concerto al Palapartenope

  • Sal Da Vinci in concerto al Teatro Cilea

    Sal Da Vinci in concerto al Teatro Cilea

Visite guidate
Mostre
  • Mostra Pompei e i Greci

    Mostra Pompei e i Greci

  • Personale di Casciello a Pompei

    Personale di Casciello a Pompei

  • L'esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina

    L'esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina

  • Silvia Papas

    Silvia Papas

  • Mostra sui Longobardi al Museo Archeologico Nazionale

    Mostra sui Longobardi al Museo Archeologico Nazionale

Fantasma del Castello di Castellammare

Castello di Castellammare di Stabia
Una storia d’amore tragica tra una dama e un cavaliere
Un’antica leggenda narra che una donna vestita di rosso porpora e dai capelli lunghi neri, continui a vagare all'interno del Castello di Castellammare di Stabia, da oltre cinque secoli.

La “Camera degli Angeli” è il suo luogo prediletto e qualcuno racconta di averla vista nelle notti di luna piena all'ingresso del castello di Castellammare, altri hanno udito lamenti e pianti, mentre alcuni hanno sentito sonore risate. Questa presenza sovrannaturale rende ancora più affascinante il castello.
La dama sarebbe la protagonista di un episodio storico accaduto nel lontano 1459, ai tempi della “congiura dei baroni”, durante il regno di Ferrante I d’Aragona, quando ella aprì le porte del castello alle truppe rivali di Giovanni d’Angiò, che in tal modo lo conquistarono il luogo senza subire attacchi.

La donna compì questo gesto sconsiderato, perchè si era innamorata perdutamente di uno dei soldati appartenenti all'esercito nemico; quest’ultimo trasse in inganno la nobile affinché potesse aprirsi una breccia tra le mura del Castello, non di certo per amore. Dopo aver ottenuto il suo vile scopo, il cavaliere respinse le attenzioni e le lusinghe della bella dama, conducendola in un profondo stato depressivo. Triste fu la sorte  della donna che, per via di questo tradimento, venne rifiutata da tutti in paese; per questo oltraggio dopo poco si tolse la vita, ingerendo una fiala di veleno.

Molti coraggiosi presero casa nel castello, ma poi la lasciarono dopo poco, perché in alcune stanze si avvertiva una strana forza che quasi impietriva le persone e impediva loro di dedicarsi a qualsiasi attività. Attualmente lo splendido Castello di Castellammare di Stabia ospita cerimonie nuziali e importanti serate di gala...chissà che il fantasma della dama dal vestito color porpora si rimanifesti un giorno di questi!