Concerti
  • Cristiano De Andrè in concerto al Teatro Augusteo

    Cristiano De Andrè in concerto al Teatro Augusteo

  • Metastasio per celebrare Carlo III di Borbone

    Metastasio per celebrare Carlo III di Borbone

  • Fabri Fibra in concerto al Palapartenope

    Fabri Fibra in concerto al Palapartenope

  • Eduardo De Crescenzo in concerto al Teatro Cilea

    Eduardo De Crescenzo in concerto al Teatro Cilea

  • Caparezza in concerto al Palapartenope

    Caparezza in concerto al Palapartenope

Visite guidate
  • Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

    Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

  • Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

    Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

Mostre
  • Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

    Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

  • Mostra Pompei e i Greci

    Mostra Pompei e i Greci

  • Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

    Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

  • Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

    Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

  • Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

    Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

Dì che ti manda Picone con Biagio Izzo al Teatro comunale di Caserta

a partire da 9.223.372.036.854.775.808,00 EUR
24 Marzo 2018 21:00 – 25 Marzo 2018 20:00
Sede: Teatro comunale di Caserta, Via Giuseppe Mazzini 71, Caserta
Categoria: Spettacoli
BiagioIzzoCE
Biagio Izzo in uno spettacolo teatrale con molti spunti di riflessione, intitolato "Dì che ti manda Picone", che andrà in scena al Teatro comunale di Caserta.

Nel 1984 in un decennio parecchio fruttuoso per il cinema italiano, Nanni Loy gira "Mi manda Picone", pellicola fortunata con Giancarlo Giannini e Lina Sastri. Storia di un operaio dell'Italsider di Bagnoli che per protesta alla chiusura della fabbrica, si da fuoco in tribunale davanti al figlio piccolo e alla moglie. Appunto Picone!

Elvio Porta scrive per il teatro uno spin off, che racconta dopo 33 anni il figlio Antonio ormai adulto, disoccupato, sposato, forse futuro papà, esaurito e perseguitato da oscuri personaggi. In più il padre Picone entrerà, come uno spirito, proprio come Jekyll e Mister Hyde, nella vita del figlio. Sopravviverà il protagonista a questa triste vita?