Concerti
  • Festival della tradizione a Praiano

    Festival della tradizione a Praiano

  • Musica ai templi di Paestum

    Musica ai templi di Paestum

  • Ben Harper in concerto all'Arena Flegrea

    Ben Harper in concerto all'Arena Flegrea

  • Francesco Gabbani in concerto all'Arenile di Bagnoli

    Francesco Gabbani in concerto all'Arenile di Bagnoli

  • Il barbiere di Siviglia all'Arena Flegrea

    Il barbiere di Siviglia all'Arena Flegrea

Visite guidate
  • Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

    Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

  • Visite serali ai templi di Paestum

    Visite serali ai templi di Paestum

  • Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

    Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

  • Visite serali agli scavi archeologici di Pompei

    Visite serali agli scavi archeologici di Pompei

Mostre
  • Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

    Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

  • Mostra Pompei e i Greci

    Mostra Pompei e i Greci

  • Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

    Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

  • Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

    Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

  • Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

    Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

Scale Sante a Napoli

Oratorio della Scala Santa
Luoghi di culto partenopei con favolose scale monumentali
Sono tantissime le Scale Sante presenti in note chiese della città di Napoli, ecco perché vale la pena scoprire dove sono nascoste e visitarle.

Partiamo dalla Cappella della Scala Santa, in via Costantinopoli, che è annessa alla struttura in stile barocco della Chiesa di Santa Maria della Sapienza. Essa è sita sul lato destro dell'edificio e deve la sua denominazione alla famosa scala che Gesù sanguinante percorse all'interno del pretorio di Ponzio Pilato.
Poi c’è la Scala Santa molto lunga all'interno della Chiesa di San Gregorio Armeno. Si tratta di una struttura realizzata con ben 33 gradini di piperno; le monache erano obbligate a percorrerla in ginocchio tutti i venerdì di Quaresima, fino alla Santa Pasqua, come atto di profonda penitenza.

Degna di nota è anche l’Arciconfraternita dell’Ecce Homo al Cerriglio, che è compresa nell'insula della chiesa di Santa Maria la Nova, a cui è stata unificata proprio attraverso una Scala Santa. Un altro luogo di culto famosissimo è l'Arciconfraternita dei Bianchi dei Santi Francesco e Matteo della Scala Santa, che si presenta con un facciata con una scalinata a doppia rampa, in asse con la stradina che la cinge sul lato sud.
Dalla sua fondazione ha perso praticamente tutto, infatti è possibile ammirare solo un fonte battesimale, installata nella terza cappella sul lato destro.
Di particolare importanza è l'Oratorio della Scala Santa, situato nel cortile inferiore del Complesso dei Santi Marcellino e Festo; la struttura monumentale è stata realizzata, nel 1772, da Luigi Vanvitelli, la cui firma è ben leggibile in un’epigrafe posta sulla facciata principale. 

Voi sapevate dove si trovavano queste meravigliose Scale Sante?

Tags: Architettura, Itinerari