Concerti
  • Concerti al tramonto a Villa San Michele ad Anacapri

    Concerti al tramonto a Villa San Michele ad Anacapri

  • Festival della tradizione a Praiano

    Festival della tradizione a Praiano

  • Musica ai templi di Paestum

    Musica ai templi di Paestum

  • Ben Harper in concerto all'Arena Flegrea

    Ben Harper in concerto all'Arena Flegrea

  • Francesco Gabbani in concerto all'Arenile di Bagnoli

    Francesco Gabbani in concerto all'Arenile di Bagnoli

Visite guidate
  • Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

    Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

  • Visite serali ai templi di Paestum

    Visite serali ai templi di Paestum

  • Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

    Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

  • Visite serali agli scavi archeologici di Pompei

    Visite serali agli scavi archeologici di Pompei

Mostre
  • Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

    Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

  • Mostra Pompei e i Greci

    Mostra Pompei e i Greci

  • Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

    Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

  • Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

    Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

  • Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

    Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

Piazza del Plebiscito

Piazza del Plebiscito
La piazza più famosa di Napoli
Al tempo dei re chiamata Largo di Palazzo o Foro Regio, Piazza Plebiscito è tra le più belle e famose di Napoli
Racchiusa da Palazzo Reale e dalla Chiesa di San Francesco da Paola, Piazza del Plebiscito è una delle più ricorrenti cartoline di Napoli, dopo il Vesuvio e i vicoli "addobbati" dai panni stesi ad asciugare. Se in origine non é sta altro che uno spazio irregolare, è solo con la costruzione di Palazzo Reale che tale spazio inizia a configurarsi come vera e propria piazza. Ed è stata testimone dei momenti più significativi della vita di Napoli. Il declino ha inizio negli anni 60 del novecento, in pieno boom economico dopoguerra, quando un'ordinanza comunale la trasformò in un parcheggio all'aperto per risolvere l'icontrollabile aumento delle autovetture in città.



Si dovrà aspettare il 1994, quando in occasione del vertice G7, il Comune, allora affidato al Sindaco Antonio Bassolino, la chiuse al traffico automobilistico rendendola isola pedonale. Da quel momento si è ripristinata vita nella grande piazza che ha ospitato manifestazioni per il grande pubblico, come concerti di artisti nazionali e internazionali, le finali del Festivalbar e in ultimo, il triste raccoglimento della città di Napoli per l'ultimo saluto ad uno dei suoi figli più cari: è qui che ha avuto luogo la cerimonia del funerale pubblico di Pino Daniele.

Tags: Arte e cultura