Concerti
  • Cristiano De Andrè in concerto al Teatro Augusteo

    Cristiano De Andrè in concerto al Teatro Augusteo

  • Metastasio per celebrare Carlo III di Borbone

    Metastasio per celebrare Carlo III di Borbone

  • Fabri Fibra in concerto al Palapartenope

    Fabri Fibra in concerto al Palapartenope

  • Eduardo De Crescenzo in concerto al Teatro Cilea

    Eduardo De Crescenzo in concerto al Teatro Cilea

  • Caparezza in concerto al Palapartenope

    Caparezza in concerto al Palapartenope

Visite guidate
  • Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

    Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

  • Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

    Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

Mostre
  • Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

    Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

  • Mostra Pompei e i Greci

    Mostra Pompei e i Greci

  • Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

    Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

  • Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

    Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

  • Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

    Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

Edenlandia - Il parco divertimenti di Napoli

Edenlandia
Il parco divertimenti di Napoli: tante attrazioni e uno zoo
Edenlandia nacque nel 1965 da un’idea di Oreste Rossotto e Luca Grezio con l’appoggio dell’imprenditore Luigi Falchero; essi volevano creare il primo parco tematizzato a livello europeo. Il modello strutturale è ispirato a Disneyland, sorto in California 10 anni prima.
Infatti, la scritta "Edenlandia" in stile gotico e il castello come simbolo del parco, ritraggono perfettamente l’idea americana.

Il castello raffigurato nel logo venne solo successivamente costruito al centro del parco (Castello di Lord Sheidon), così come la corona di stelle venne aggiunta nel 1990.
Edenlandia raggiunge il massimo splendore negli anni ‘70, quando diventa un’attrattiva turistica nota in tutto il mondo; ciò grazie alle sue attrazioni di stampo futuristico, con ambientazioni davvero originali. Quando aprì Gardaland, Edenlandia subì un calo repentino di visitatori, poiché il parco veronese aveva già una superficie molto più estesa e attrazioni innovative, sempre al passo coi tempi.

Nel 2011 la Mostra d’Oltremare emise la richiesta di fallimento, mettendo all’asta la struttura che comprendeva l’Edenlandia, lo zoo di Napoli e l’ex cinodromo.
Il bando venne vinto nel 2013 dalla società “Brain's Park/Clair Leisure”, che diede avvio a lavori di ristrutturazione; tuttavia, dopo poco la società inglese decise di rinunciare all’impresa e i dipendenti andarono tutti in cassa integrazione. Nel 2015 un gruppo di imprenditori locali acquista il parco, con annesso l’ex cinodromo domitiano, ponendo il marchio societario “New Edenlandia S.p.A.”.

Ciro Cangiano è ora amministratore unico della società e ha aggiunto al parco nuove attrazioni, in attesa della riapertura che avverrà nel corso del 2017, con tutte le carte in regola.
Tra le attrazioni storiche e più caratteristiche di Edenlandia ci sono: le Cascate dei tronchi, la Nave dei pirati, la Giostra di Dumbo, la Ruota panoramica e il Far West.