Concerti
  • Caparezza in concerto al Palapartenope

    Caparezza in concerto al Palapartenope

  • Biagio Antonacci in concerto al Palasele

    Biagio Antonacci in concerto al Palasele

  • Soy Luna in concerto al Palapartenope

    Soy Luna in concerto al Palapartenope

  • Sal Da Vinci in concerto al Teatro Cilea

    Sal Da Vinci in concerto al Teatro Cilea

Visite guidate
Mostre
  • Mostra Pompei e i Greci

    Mostra Pompei e i Greci

  • Personale di Casciello a Pompei

    Personale di Casciello a Pompei

  • L'esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina

    L'esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina

  • Silvia Papas

    Silvia Papas

  • Mostra sui Longobardi al Museo Archeologico Nazionale

    Mostra sui Longobardi al Museo Archeologico Nazionale

Dal Vomero alla Riviera di Chiaia in 20 minuti

Una passeggiata dal quartiere collinare del Vomero alla Riviera di Chiaia
Non è un miracolo, nemmeno uno scherzo, solo la pura, semplice verità: a piedi si circola meglio e più velocemente, e con un pizzico di disponibilità, ci si accorge di antiche vie che da tempo mettono in comunicazione le varie zone di Napoli.
Lunghi camminamenti in discesa o in salita. Questa doveva essere l'idea urbanistica di una città portuale che si espandeva dal mare verso la collina, inesorabilmente tesa verso l'urbanizzazione e i moderni trasporti. Il percorso che vi descriviamo oggi porta dal Vomero alla Rivuera di Chiaia in soli 20 minuti, altro che metro, auto o bus! Un tempo, neanche troppo lontano, strade come queste venivano percorse dalle balie delle famiglie nobili e altoborghesi che abitavano nelle magnifiche ville e palazzi di Chiaia, del Corso Vittorio Emanuele fino alla collina Vomerese.
Facciamo due passi e scopriamo insospettabili scorci della nostra città. Se infatti ti trovi al Vomero e devi urgentemente recarti nella zona della Riviera verso Piedigrotta e la Villa Comunale, la soluzione è a portata di mano, anzi di piede: eh si qui la tua macchinina non ci passa, devi fartela a piedi. Non temere, sarai ricompensato da una passeggiata davvero insolita e benefica (se la stagione è quella della passeggiate). Calata San Francesco è una viuzza che taglia la panoramica via Aniello Falcone all'altezza dei giardinetti: proseguendo si arriva a via Tasso. Qui si ntraprendono gli omonimi Gradoni che conducono oltre i tornanti da cartolina della via, fino al Corso Vittorio Emanuele II.

E ancora giù per la stretta via dell'Arco Mirelli fino alla Riviera di Chiaia.

20 minuti se vai di fretta, una mezzoretta se te la godi. Fatto, pulito, no biglietto, no stress, no folla. Solo: tutto il piacere della nostra città!