Concerti
Visite guidate
Mostre
  • Museo della Follia

    Museo della Follia

Circolo Nazionale dell'Unione

Circolo Nazionale dell'Unione
Un luogo di incontro, confronto e formazione critica
Il Circolo Nazionale dell’Unione fu fondato nel 1861, quando fu proclamata l’Unità d’Italia; l’edificio venne eretto a Napoli da Carlo Poerio, patriota e politico, per ospitare re Vittorio Emanuele II.

Da quel momento in poi, il Circolo Nazionale dell'Unione divenne residenza ufficiale di tutti i sovrani che seguirono, ma ospitò anche molti Principi della Real Casa e illustri personaggi stranieri: l'Imperatore di Germania, il Presidente della Repubblica Francese, il re Edoardo VII d'Inghilterra, i Reali di Spagna.
Il Re Vittorio Emanuele II prese parte a numerose feste e fu proprio in una di queste occasioni che, notata la ristrettezza dei locali, decise di dare il consenso per la concessione di ulteriori spazi adiacenti alla Reggia e al Teatro San Carlo, così da ampliare la struttura.

Il ruolo principale del Circolo Nazionale dell’Unione è sempre stato quello di ospitare i maggiori eventi pubblici della città di Napoli, organizzando svariate conferenze, dibattiti, simposi, mostre, esposizioni e qualsiasi altra iniziativa culturale. Oltre ad una vasta sala convegni, il circolo presenta al suo interno una sala lettura, una sala tv, un lussuoso ristorante, una sala biliardo e una biblioteca con testi in edizioni inedite.
Tra i tanti eventi celebrati ci sono i ricevimenti in onore delle squadre navali italiane ed estere ed iniziative sociali in onore di coloro che hanno ottenuto elevati riconoscimenti nazionali; ospiti illustri sono stati alcuni Presidenti della Repubblica Italiana, come Leone, Pertini e Ciampi.

Questa istituzione vanta tra i suoi soci i più alti vertici della Pubblica Amministrazione, delle Arti e delle Scienze della Regione Campania; ecco perché resta uno dei luoghi di rappresentanza ufficiale per eccellenza del capoluogo partenopeo.

Tags: Arte e cultura