Concerti
  • Cristiano De Andrè in concerto al Teatro Augusteo

    Cristiano De Andrè in concerto al Teatro Augusteo

  • Metastasio per celebrare Carlo III di Borbone

    Metastasio per celebrare Carlo III di Borbone

  • Fabri Fibra in concerto al Palapartenope

    Fabri Fibra in concerto al Palapartenope

  • Eduardo De Crescenzo in concerto al Teatro Cilea

    Eduardo De Crescenzo in concerto al Teatro Cilea

  • Caparezza in concerto al Palapartenope

    Caparezza in concerto al Palapartenope

Visite guidate
  • Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

    Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

  • Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

    Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

Mostre
  • Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

    Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

  • Mostra Pompei e i Greci

    Mostra Pompei e i Greci

  • Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

    Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

  • Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

    Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

  • Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

    Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

Castel Sant'Elmo, la fortezza degli eventi

castel sant'elmo
Il castello medievale che domina la collina del Vomero
Aperto in qualità di museo, Castel sant'Elmo mette a disposizione i propri ambienti interni ed esterni per visite turistiche e grandi eventi e manifestazioni di carattere culturale e commerciale
Castel Sant'Elmo è uno dei primi castelli di Napoli. Sorge in posizione strategica per la difesa della città, nell'area in cui si trova un altro edificio storico non meno importante: la Certosa di San Martino. La vita del castello ha seguito le vicende politiche della città: in pratica è stato l'obbiettivo militare di tutte le dinastie e relativi eserciti, che si sono alternate sul trono di Napoli. E allora subì i cannoni angioini, poi quelli aragonesi e via discorrendo, ospitando le dispute e le contese che hanno caratterizzato quella parte di storia della città.

Più volte ricostruito, Sant'Elmo ha conosciuto diverse destinazioni d'uso, la più temuta delle quali è stata sicuramente quella di carcere. Dai suoi torrioni fu bombardata la città quando, durante l'epopea di Masaniello - una delle più famose rivolte popolari di Napoli - il popolo cercò di conquistarlo. Come detto oggi è un luogo più che pacifico che grazie all'ampiezza dei suoi spazi, come Piazza d'Armi e i saloni interni, riesce ad ospitare eventi e manifestazioni di carattere culturale e commerciale. Dalle torri e dalle altezze di Piazza d'Armi è possibile vedere uno straordinario panorama di Napoli: luogo stra-consigliato a fotografi ed appassionati di fotografia poiché da qui è possibile osservare Spaccanapoli che corre dritta come una striscia buia attraverso il centro storico fino a Forcella, e i principali monumenti della zona: il Museo Archeologico, La Chiesa di Santa Chiara e tanti altri che solo un vero conoscitore della città potrebbe indicarvi e mostrarvi.



Ai piedi della fortezza si trova il piazzale di San Martino, con la Certosa e la Pedamentina, la discesa che porta al corso Vittorio Emanuele all'altezza della salita dell'Ospedale Militare (via Francesco Girardi) da cui si può imboccare via Pasquale Scura, ovvero il primo tratto di Spaccanapoli.

Curiosità: vera rarità di Castel Sant'Elmo è la sua misteriosa pianta esagonale, singolare nella struttura di edifici come questo. Si fa presente che questa particolarità ha scatenato la latente attenzione verso le materie esoteriche e la dimensione massonica, nella quale si vorrebbe inscrivere questo fenomeno.

Tags: Architettura, Panorami