Concerti
  • Concerti al tramonto a Villa San Michele ad Anacapri

    Concerti al tramonto a Villa San Michele ad Anacapri

  • Festival della tradizione a Praiano

    Festival della tradizione a Praiano

  • Musica ai templi di Paestum

    Musica ai templi di Paestum

  • Ben Harper in concerto all'Arena Flegrea

    Ben Harper in concerto all'Arena Flegrea

  • Francesco Gabbani in concerto all'Arenile di Bagnoli

    Francesco Gabbani in concerto all'Arenile di Bagnoli

Visite guidate
  • Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

    Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

  • Visite serali ai templi di Paestum

    Visite serali ai templi di Paestum

  • Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

    Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

  • Visite serali agli scavi archeologici di Pompei

    Visite serali agli scavi archeologici di Pompei

Mostre
  • Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

    Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

  • Mostra Pompei e i Greci

    Mostra Pompei e i Greci

  • Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

    Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

  • Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

    Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

  • Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

    Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

Otto nuovi scavi archeologici a Pompei

Scavi di Pompei
Sono stati aperti otto nuovi scavi nell'area archeologica di Pompei, per il ritrovamento di reperti antichi nei più famosi luoghi di culto.

Questi rappresentano le zone più frequentate dai turisti, che in migliaia visitano ogni giorno la città sepolta più nota al mondo. Lo scopo principale sarebbe quello di ricostruire la sacralità dei luoghi appartenuti a Pompei in tempi remoti, con il tentativo ben preciso di adottare metodi di conservazione e valorizzazione dei reperti fortemente innovativi e persistenti.

I cantieri interessano le seguenti aree: l’Insula Occidentalis, la Torre di Mercurio con le mura antiche, il Tempio di Iside del Foro Triangolare, la Schola Armaturarum e le aree sacre del Santuario di Apollo e del Santuario extraurbano del Fondo Iozzino. Prossimamente aprirà un grande cantiere che vedrà il dissotterramento di una parte significativa appartenente all'area sepolta della Regio V.

Fin'ora sono stati rinvenuti alcuni pezzi di pavimentazione mosaicata che veniva utilizzata per impreziosire la struttura architettonica di alcuni edifici dell'antichità, ma non solo...sono state ritrovate tantissime offerte votive, con testimonianze epigrafiche in etrusco.

Quali saranno le prossime scoperte?

Tags: Archeologia, Arte e cultura