Concerti
  • Cristiano De Andrè in concerto al Teatro Augusteo

    Cristiano De Andrè in concerto al Teatro Augusteo

  • Metastasio per celebrare Carlo III di Borbone

    Metastasio per celebrare Carlo III di Borbone

  • Fabri Fibra in concerto al Palapartenope

    Fabri Fibra in concerto al Palapartenope

  • Eduardo De Crescenzo in concerto al Teatro Cilea

    Eduardo De Crescenzo in concerto al Teatro Cilea

  • Caparezza in concerto al Palapartenope

    Caparezza in concerto al Palapartenope

Visite guidate
  • Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

    Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

  • Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

    Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

Mostre
  • Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

    Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

  • Mostra Pompei e i Greci

    Mostra Pompei e i Greci

  • Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

    Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

  • Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

    Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

  • Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

    Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

Mercatino di Antignano: rischio chiusura

mercatino antignano

Il mercatino di Antignano rischia di diventare un grande parcheggio

Passeggiando al Vomero per le affollate strade del mercatino rionale di Antignano si percepisce un'atmosfera di insoddisfazione: stavolta niente sconti e messaggi commerciali, ma slogan di protesta
In bella vista tra i banchi e le merci del mercato di Antignano compaiono slogan di protesta contro la probabile costruzione di nuove aree parcheggio e box auto nella medesima zona dove da parecchi anni è collocato il mercato. La nuova disciplina dei parcheggi Tognoli riguarda la costruzione di spazi di parcheggio e di box all’interno di edifici privati. Sopra e sotto il livello della strada come tiene a sottolineare Mario Alvino, uno dei delegati dei commercianti del mercatino di Antignano, che ora rischiano di sbaraccare dal rione collinare del Vomero, dopo decenni di attività: "con la legge Tognoli qui si faranno parcheggi, lasciando noi che ci lavoriamo da 50 anni senza attività. Io personalmente sono qui dal 1972 e trovo tutto questo assurdo - commenta il commerciante, presto raggiunto da altri colleghi "scontenti" - Nella zona sono già stati realizzati altri box auto e la metà sono vuoti, quindi non vediamo l'utilità di fare altri parcheggi e box auto in questa precisa zona. Otretutto potrebbe esserci anche un problema geologico in questa parte del Vomero. Per ora reagiamo pacificamente ma io lavoro qui da quarant'anni e questa storia si protrae già da qualche anno. Il timore è che questo sia quello giusto per portare la questione al termine".

Certo il parcheggio a Napoli è cosa seria, quasi cosa temuta. Le aree parcheggio ed i box auto sono necessari a snellire il traffico e a rendere la città sempre più vivibile. D'altro canto ci si chiede perchè questo non possa coesistere con una realtà come il mercato rionale di Antignano, che ormai è un'istituzione in città, al pari di altre aree mercatali della città. Ma la risposta sta lì: le aree parcheggio superficiali impedirebbero l'attività commerciale, oppure la ridurrebbero sensibilmente. Insomma le due cose insieme non si possono fare.

E tu come la vedi? Di cosa hai più bisogno? Mercato o parcheggio?