Concerti
Visite guidate
Mostre
  • Museo della Follia

    Museo della Follia

Il concerto di Chick Corea all'Arena Flegrea

Chick Corea all'Arena Flegrea
All’inizio si temeva scarsa affluenza ma poi l’arena si riempie lentamente per dare il dovuto risalto ad un evento di rilievo internazionale. Dopo un breve annuncio multilingue entrano acclamatissimi gli artisti.
Chick Corea ringrazia la platea e presenta calorosamente la sua band cui concede da subito molto spazio restando inizialmente nell’ombra per mettersi in evidenza, sempre in modo discreto, durante i suoi soli.

Nella formazione figurano tutti artisti di spicco che da soli valevano la serata, Kenny Garrett e Wallace Roney si alternavano e completavano con grandissima classe nei fraseggi, tangibile l’interazione e gli scambi tra i musicisti affiatatissimi.

Christian McBride ha deliziato l’audience con un lungo intro di contrabbasso in Sophisticated Lady di Duke Ellington e Marcus Gilmore ha eseguito un impressionante solo di batteria sotto gli occhi compiaciuti del resto del gruppo. A pezzi originali si sono alternati numerosi tributi ad amici e pietre miliari della storia del Jazz come Bud Powell e Pino Daniele: per la prima volta hanno eseguito un’inedita Sicily.

Il concerto doveva durare un’ora e mezza senza interruzioni ma dopo due ore di concerto rientrano acclamati dalla folla per un lungo bis. Il concerto si chiude con un classico del suo repertorio, un apprezzatissimo Spain. È stata una serata di ottima musica nell’imponente cornice dell’Arena Flegrea che ha visto il pubblico andar via soddisfatto.