Concerti
  • Music City Hall Napoli

    Music City Hall Napoli

  • Concerti al tramonto a Villa San Michele ad Anacapri

    Concerti al tramonto a Villa San Michele ad Anacapri

  • Festival della tradizione a Praiano

    Festival della tradizione a Praiano

  • SonaRè Festival alla Reggia di Caserta

    SonaRè Festival alla Reggia di Caserta

  • Musica ai templi di Paestum

    Musica ai templi di Paestum

Visite guidate
  • Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

    Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

  • Visite serali ai templi di Paestum

    Visite serali ai templi di Paestum

  • Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

    Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

  • Visite serali agli scavi archeologici di Pompei

    Visite serali agli scavi archeologici di Pompei

Mostre
  • Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

    Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

  • Mostra Pompei e i Greci

    Mostra Pompei e i Greci

  • Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

    Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

  • Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

    Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

  • Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

    Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

Agata: riaperta la sala del Museo Filangieri

Agata, la sala riapre dopo 16 anni

Bentornata Agata, la sala rimasta chiusa a lungo, finalmente riapre i battenti mostrandosi in tutto il suo splendore, tra dipinti, arredi e oggetti del Museo Filangieri. 
Il Natale a Napoli non si respira solo nelle strade dei presepi. Un dono per la cittadinanza: Agata! La sala del museo Filangieri riapre dopo il buio di sedici anni. A tre anni dall'apertura della sala Carlo Filangieri.

Bentornata Agata

La restituzione della sala è stata realizzata dalla Direzione del Museo, grazie ai fondi regionali, con la Soprintendenza Speciale per il Polo Museale, l'Istituto Superiore per il Restauro e con l'Associazione Salviamo il Museo Filangieri ONLUS. Le parole del direttore del museo, Gianpaolo Leonetti, hanno messo in evidenza le difficoltà legate alla genesi della rimessa in funzione del palazzo e delle sue sale, che oggi si mostrano orgogliose alla cittadinanza che vi fa ritorno dopo un lungo periodo. Presente alla cerimonia d'inaugurazione anche il Presidente della Regione Campania De Luca, che ha speso importanti parole sul patrimonio artistico di Napoli, sottolineando le potenzialità di un "suolo" come quello partenopeo, estremamente ricco di proposte artistiche e culturali sulle quali innestare percorsi progettuali di crescita, stabilendo una volta per tutte la vera industria del turismo nel capoluogo partenopeo. "Io me le sono dovute inventare le proposte e le attrazioni artistiche a Salerno, chiamando in causa l'arte contemporanea e sperimentale. Ma qui a Napoli non ce ne è bisogno, è già tutto pronto" - commenta il governatore della Campania nel suo intervento. Le parole di De Luca trovano immediato riscontro nelle osservazioni di Leonetti che porta l'attenzione su via Duomo, la strada dei musei. Ben otto in zona: Museo Filangieri, San Severo al Pendino, Piazza Forcella, Pio Monte della Misericordia, Museo del Tesoro di San Gennaro, Monumento dei Girolamini, Museo Diocesano e infine il Madre.

































Il museo archeologico etrusco di Napoli

Il Museo del sottosuolo, gioiello partenopeo

Il Museo Hermann Nitsch

Museo Erotico a Napoli