Concerti
  • Concerti al tramonto a Villa San Michele ad Anacapri

    Concerti al tramonto a Villa San Michele ad Anacapri

  • Festival della tradizione a Praiano

    Festival della tradizione a Praiano

  • Musica ai templi di Paestum

    Musica ai templi di Paestum

  • Ben Harper in concerto all'Arena Flegrea

    Ben Harper in concerto all'Arena Flegrea

  • Francesco Gabbani in concerto all'Arenile di Bagnoli

    Francesco Gabbani in concerto all'Arenile di Bagnoli

Visite guidate
  • Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

    Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

  • Visite serali ai templi di Paestum

    Visite serali ai templi di Paestum

  • Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

    Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

  • Visite serali agli scavi archeologici di Pompei

    Visite serali agli scavi archeologici di Pompei

Mostre
  • Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

    Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

  • Mostra Pompei e i Greci

    Mostra Pompei e i Greci

  • Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

    Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

  • Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

    Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

  • Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

    Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

Pasta alla Nerano, specialità sorrentina

Spaghetti alla Nerano
Spaghetti alla Nerano, provolone di monaco e zucchine
Gli spaghetti alla Nerano sono un gustosissimo primo piatto della tradizione culinaria campana, originari della costiera sorrentina, il cui nome deriva suggestiva dalla località balneare Nerano, precisamente sperimentato per la prima volta, nel 1952, nel ristorante “Mariagrazia”.

La ricetta è molto semplice e veloce da realizzare, ma ha dei canoni da rispettare che trasformano un semplice piatto di pasta con le zucchine in una pietanza davvero sublime. Caratteristica fondamentale per gli spaghetti alla Nerano è il tipo di formaggio usato; è consigliabile utilizzare il provolone del monaco, che si scioglie durante la mantecatura finale conferendo la giusta cremosità al piatto.

Dunque è fondamentale per la buona riuscita del piatto la consistenza della crema, che si deve amalgamare completamente con le zucchine, che vanno tagliate finemente a forma circolare, così da ottenere una frittura omogenea e leggera.
Sono pochi i passaggi da compiere per assaporare questo primo piatto davvero gustoso, che è adatto in tutte le occasioni, ancor meglio se accompagnato da un buon bicchiere di vino.

Buon appetito!