Concerti
  • Caparezza in concerto al Palapartenope

    Caparezza in concerto al Palapartenope

  • Biagio Antonacci in concerto al Palasele

    Biagio Antonacci in concerto al Palasele

  • Soy Luna in concerto al Palapartenope

    Soy Luna in concerto al Palapartenope

  • Sal Da Vinci in concerto al Teatro Cilea

    Sal Da Vinci in concerto al Teatro Cilea

Visite guidate
Mostre
  • Mostra Pompei e i Greci

    Mostra Pompei e i Greci

  • Personale di Casciello a Pompei

    Personale di Casciello a Pompei

  • L'esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina

    L'esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina

  • Silvia Papas

    Silvia Papas

  • Mostra sui Longobardi al Museo Archeologico Nazionale

    Mostra sui Longobardi al Museo Archeologico Nazionale

Il casatiello napoletano

Il Casatiello napoletano
Un piatto napoletano tipico del periodo di Pasqua!
Il Casatiello è un eccellente rappresentante della cultura culinaria partenopea che fa la sua comparsa soprattutto nel periodo di Pasqua
La ricetta del Casatiello risale almeno al '600, come testimonia una citazione tratta dalla favola "La gatta Cenerentola" di Giambattista Basile. E già allora il Casatiello si presentava con le golose fattezze di oggi: si tratta di un'impasto di pane, farcito con formaggio, strutto, cicoli e altri salumi, da cuocere nel forno (meglio se a legna).

Caratteristica lampante del casatiello sono le uova a vista, "incastonate" come gemme, sporgenti, crude e con tutto il guscio al di sopra dello sformato, al quale si aggiungono sugna e pepe, per essere infine cotto al forno. Lo sformato è di forma circolare, come una grande ciambella.

Il casatiello è il pranzo al sacco ideale durante le gite fuori porta del giorno di Pasquetta: l'intera farcitura riesce a coprire le calorie di un pranzo intero! Curiosità: mentre il tortano si mangia tutto l'anno, il casatiello è tipico di Pasqua: il suo aspetto ricorda infatti la corona di spine del Crocifisso.

Buon Appetito!