Concerti
  • Caparezza in concerto al Palapartenope

    Caparezza in concerto al Palapartenope

  • Biagio Antonacci in concerto al Palasele

    Biagio Antonacci in concerto al Palasele

  • Soy Luna in concerto al Palapartenope

    Soy Luna in concerto al Palapartenope

  • Sal Da Vinci in concerto al Teatro Cilea

    Sal Da Vinci in concerto al Teatro Cilea

Visite guidate
Mostre
  • Mostra Pompei e i Greci

    Mostra Pompei e i Greci

  • Personale di Casciello a Pompei

    Personale di Casciello a Pompei

  • L'esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina

    L'esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina

  • Silvia Papas

    Silvia Papas

  • Mostra sui Longobardi al Museo Archeologico Nazionale

    Mostra sui Longobardi al Museo Archeologico Nazionale

Passeggiata ad Amalfi

Duomo di Amalfi
Costiera amalfitana: dal 1997 Patrimonio dell'Umanità!
Nei pressi del centro storico è presente una biblioteca comunale gestita dal "Centro di Storia e Cultura Amalfitana"; essa per convenzione è accessibile gratuitamente ai suoi iscritti e agli studenti; all'interno è possibile trovare libri e manoscritti che illustrano l'antica società amalfitana nel periodo del suo massimo splendore, quando faceva parte delle quattro repubbliche marinare.

Il più celebre monumento è il Duomo di Amalfi in stile arabo-siciliano e dedicato a Sant'Andrea, patrono della città.
Esso è il principale luogo di culto della città ed è un edificio composto da sovrapposizioni ed affiancamenti di varie chiese di varie epoche, quindi è un vero e proprio complesso. La parte più bella della Cattedrale di Sant’Andrea è il Chiostro del Paradiso, vero e proprio angolo d'oriente nel sud Italia.
Consiste in un quadriportico con archi a sesto acuto intrecciati, tipici dell'arte arabo-normanna, e sorretti da finissime colonnine binate.

La città è sede di diversi musei, che raccontano vari aspetti della storia della città: Museo civico di Amalfi, Museo degli Antichi Mestieri e dell'Arte Contadina, Museo Diocesano, Museo della Carta, Museo della Bussola e del Ducato marinaro di Amalfi.
Ad Amalfi si svolge un evento speciale, ogni quattro anni, denominato la Regata delle Antiche Repubbliche Marinare.

Questa manifestazione sportiva di rievocazione storica, che si svolge nel mese di giugno, è stata istituita nel 1955 con lo scopo di ricordare le imprese e la rivalità delle più note Repubbliche marinare italiane: Amalfi, Genova, Pisa e Venezia. È una gara condotta con l’utilizzo di galeoni, ricostruiti su modelli del XII secolo, spinti da otto rematori e guidati da un timoniere.
La regata è preceduta da un corteo storico, composto da alcuni figuranti che interpretano antichi personaggi, caratterizzanti ciascuna Repubblica.
Dal porto turistico di Amalfi è possibile raggiungere svariate località: Capri, Positano, Maiori, Minori, Cetara e Salerno.