Concerti
  • Festival della tradizione a Praiano

    Festival della tradizione a Praiano

  • Musica ai templi di Paestum

    Musica ai templi di Paestum

  • Ben Harper in concerto all'Arena Flegrea

    Ben Harper in concerto all'Arena Flegrea

  • Francesco Gabbani in concerto all'Arenile di Bagnoli

    Francesco Gabbani in concerto all'Arenile di Bagnoli

  • Il barbiere di Siviglia all'Arena Flegrea

    Il barbiere di Siviglia all'Arena Flegrea

Visite guidate
  • Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

    Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

  • Visite serali ai templi di Paestum

    Visite serali ai templi di Paestum

  • Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

    Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

  • Visite serali agli scavi archeologici di Pompei

    Visite serali agli scavi archeologici di Pompei

Mostre
  • Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

    Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

  • Mostra Pompei e i Greci

    Mostra Pompei e i Greci

  • Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

    Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

  • Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

    Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

  • Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

    Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

Le tartarughe marine assistite a Portici

Tartaruga marina
Un ospedale per curare le tartarughe marine
Un centro di ricerca, ma anche un grande “ospedale” per tartarughe marine, questa è la grande scommessa della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli.
Attivo nella storica sede della riviera di Chiaja dal 1872, il centro è da anni impegnato nella salvaguardia e difesa della fauna marina delle nostre acque. Il nuovo centro ha aperto in questi giorni a Portici nello storico complesso dell’ex Macello Borbonico.
Realizzato con il contributo di 1.3 ml di euro dalla Regione Campania, il nuovo centro ospiterà laboratori di ricerca, un “ospedale” dove curare gli animali feriti e una nursery per i cuccioli. Sarà, inoltre, il centro di ricerche sulle tartarughe marine più grande del Mediterraneo e potrà ospitare fino a 100 tartarughe all’anno tra piccoli e adulti“.
Un complesso e attrezzato centro medico-veterinario con ambulatori, sala operatoria, strumenti per le radiografie e laboratori per tutelare la salute del nostro mare e delle creature che vi abitano.