Concerti
  • Cristiano De Andrè in concerto al Teatro Augusteo

    Cristiano De Andrè in concerto al Teatro Augusteo

  • Metastasio per celebrare Carlo III di Borbone

    Metastasio per celebrare Carlo III di Borbone

  • Fabri Fibra in concerto al Palapartenope

    Fabri Fibra in concerto al Palapartenope

  • Eduardo De Crescenzo in concerto al Teatro Cilea

    Eduardo De Crescenzo in concerto al Teatro Cilea

  • Caparezza in concerto al Palapartenope

    Caparezza in concerto al Palapartenope

Visite guidate
  • Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

    Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

  • Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

    Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

Mostre
  • Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

    Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

  • Mostra Pompei e i Greci

    Mostra Pompei e i Greci

  • Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

    Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

  • Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

    Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

  • Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

    Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

La Scala Fenicia di Capri

scala fenicia di capri
La Scala Fenicia che collega Marina Grande ad Anacapri è un percorso mozzafiato!
I 921 gradini della scala fenicia collegano Marina Grande ad Anacapri, e per lungo tempo sono stati l'unica via per accedere alle sommità dell'isola di Capri. Un percorso tanto suggestivo quanto impegnativo. Occhio al gradino!
Erroneamente ritenuta un'opera realizzata dai Fenici, la scala è stata invece costruita dai Greci, tra il VII e VI secolo A.C. Ed oggi è un favoloso percorso per chi ama rifarsi gli occhi con le cose del Creato. Quelle vicino Napoli. La scala fenicia è servita alla popolazione caprese per trasportare merci, acqua e viveri agli abitanti di Anacapri e della parte superiore dell'isola. Immaginate un po' come dovevano passarsela le addette al trasporto: eh si perché il duro compito era spesso affidato alle donne, che usavano trasportare pesanti vasi sulla testa. La scalinata, restaurata nel 1998, ha una pendenza quasi verticale, i sui gradini sono molto alti. Ci vogliono ginocchia allenate ed anche un po' di fegato, o comunque, non soffrire di vertigini sarebbe un bel vantaggio! Il consiglio di chi l'ha già percorsa è di effettuare il percorso in salita anziché in discesa, proprio per i motivi di cui sopra. Dove si trova la scala fenicia? A Marina Grande, nei pressi di Palazzo a Mare, al bivio di Torra. Cinque minuti a piedi dal porto: sulla destra del palazzo ha inizio una rampa di mattoni con una una maiolica da dove prendono avvio i 921 gradini. Noterete che il percorso, dopo un dolce inizio, tende a farsi più tortuoso. Nella salita incontrerete l'antica cappella dedicata a Sant'Antonio da Padova, protettore di Anacapri. E se noterete alcune croci sparse, sappiate che furono fatte incidere dai vescovi di Capri in cerca di una protezione divina dalle pietre che si staccavano dalle pareti rocciose franando sui passanti!
Durata del percorso. In salita un'ora circa (senza soste). Ma diciamo che vi fermerete spesso per ammirare l'incantevole panorama che si può cogliere da questo particolare punto di vista.

Tags: Panorami, Itinerari