Concerti
  • Festival della tradizione a Praiano

    Festival della tradizione a Praiano

  • Musica ai templi di Paestum

    Musica ai templi di Paestum

  • Ben Harper in concerto all'Arena Flegrea

    Ben Harper in concerto all'Arena Flegrea

  • Francesco Gabbani in concerto all'Arenile di Bagnoli

    Francesco Gabbani in concerto all'Arenile di Bagnoli

  • Il barbiere di Siviglia all'Arena Flegrea

    Il barbiere di Siviglia all'Arena Flegrea

Visite guidate
  • Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

    Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

  • Visite serali ai templi di Paestum

    Visite serali ai templi di Paestum

  • Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

    Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

  • Visite serali agli scavi archeologici di Pompei

    Visite serali agli scavi archeologici di Pompei

Mostre
  • Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

    Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

  • Mostra Pompei e i Greci

    Mostra Pompei e i Greci

  • Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

    Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

  • Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

    Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

  • Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

    Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

Il parco degli Astroni

Oasi WWF Cratere degli Astroni
Il parco degli Astroni: La Riserva Naturale Oasi WWF nel cratere
La Riserva Naturale Oasi WWF Cratere degli Astroni è un vulcano spento e si trova tra i comuni di Pozzuoli e Napoli. Il parco degli Astroni è un'area verde di Napoli dove poter effettuare escursioni e gite
Il Parco degli Astroni si trova all'interno dell'omonimo cratere: è un vulcano spento che fa parte del più grande e generale cratere di Agnano, a sua volta facente parte dell'area vulcanica dei Campi Flegrei. Il cratere degli Astroni è il più giovane di questi: ha "solo" 3600 anni ed è grande "appena" 247 ettari.
 
Il fondo del cratere - Qui si ritrovano alcune alture (il Colle dell'Imperatore e il Colle della Rotondella sono i più rilevanti) formati dalla successiva attività eruttiva. Più in basso si trovano invece tre laghetti, il Lago Grande, il Cofaniello Piccolo e il Cofaniello Grande.
 
Qui siamo a 10 metri sotto il livello del mare e la particolare vegetazione invertita favorita dal microclima e dall'origine vulcanica del sito, ospita castagni, olmi, roveri e piante tipiche che si ritrovano solo ad alte quote. E particolare risulta anche la fauna: il bosco è infatti abitato da uccelli come il picchio rosso, la capinera, il pettirosso, il fringuello, la rarissima "moretta tabaccata" una singolare tipologia di anatra e un'enorme varietà di farfalle.

Leggi anche:

Il lago d'Averno

Le Terme di Agnano

Trekking nella Valle delle Ferriere

Il Sentiero degli Dei

I principali parchi di Napoli

Tags: Natura, parchi e trekking