Concerti
  • Caparezza in concerto al Palapartenope

    Caparezza in concerto al Palapartenope

  • Biagio Antonacci in concerto al Palasele

    Biagio Antonacci in concerto al Palasele

  • Soy Luna in concerto al Palapartenope

    Soy Luna in concerto al Palapartenope

  • Sal Da Vinci in concerto al Teatro Cilea

    Sal Da Vinci in concerto al Teatro Cilea

Visite guidate
Mostre
  • Mostra Pompei e i Greci

    Mostra Pompei e i Greci

  • Personale di Casciello a Pompei

    Personale di Casciello a Pompei

  • L'esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina

    L'esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina

  • Silvia Papas

    Silvia Papas

  • Mostra sui Longobardi al Museo Archeologico Nazionale

    Mostra sui Longobardi al Museo Archeologico Nazionale

Il lago d'Averno

lago-averno-inferi
Il Lago d'Averno, il mitologico passaggio agli inferi
Il lago d'Averno è un lago di origine vulcanica che si trova nella zona flegrea tra Lucrino e Cuma. Tra i più pittorici laghi in Campania, il lago d'Averno ospita sul suo perimetro i resti dell'antico Tempio di Apollo ed alcuni ristoranti ed agriturismi, ideale per una passeggiata domenicale. Nella mitologia greca la sua origine vulcanica lo ha trasformato nel passaggio al mondo degli inferi.
Il nome Avernus deriva dal greco άορνος ('senza uccelli'). Questa caratteristica ha sempre offuscato la fama del luogo che nella mitologia greca è divenuto il passaggio per gli inferi. Come si legge ad esempio nelle pagine dell'Eneide, quando Enea decide di attraversare le profondità lacustri per accedere all'Ade ed incontrare il suo defunto padre.

Tutto ciò veniva razionalmente spiegato dalle esalazioni delle acque, ricche di gas nocivi alla vita degli uccelli. Infatti il lago di Averno giace all'interno di un cratere vulcanico oggi spento e risalente a circa 4.000 anni fa. A far compagnia al lago d'Averno, nella stessa zona, si trova un' altro lago, il Fusaro, di dimensioni ben più rilevanti.

Intorno al lago sono collocati alcuni siti di interesse storico e archeologico come il Tempio d'Apollo, l'Antro della Sibilla Cumana e la Grotta di Cocceio, un cunicolo scavato dai romani per scopi militari ed oggi non disponibile a causa dei danneggiamenti subiti durante la seconda guerra mondiale.

Leggi anche:

L'Antro della Sibilla cumana

Il parco archeologico sommerso di Baia

Castello Aragonese di Baia

Il Museo Archeologico dei Campi Flegrei

Tags: Natura, parchi e trekking, Panorami