Concerti
  • Cristiano De Andrè in concerto al Teatro Augusteo

    Cristiano De Andrè in concerto al Teatro Augusteo

  • Metastasio per celebrare Carlo III di Borbone

    Metastasio per celebrare Carlo III di Borbone

  • Fabri Fibra in concerto al Palapartenope

    Fabri Fibra in concerto al Palapartenope

  • Eduardo De Crescenzo in concerto al Teatro Cilea

    Eduardo De Crescenzo in concerto al Teatro Cilea

  • Caparezza in concerto al Palapartenope

    Caparezza in concerto al Palapartenope

Visite guidate
  • Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

    Visite serali agli appartamenti storici della Reggia di Caserta

  • Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

    Visite serali agli scavi archeologici di Ercolano

Mostre
  • Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

    Dinosauri in carne e ossa in mostra a Napoli

  • Mostra Pompei e i Greci

    Mostra Pompei e i Greci

  • Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

    Mostra fotografica su Sophia Loren a Sorrento

  • Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

    Mostra Klimt alla Reggia di Caserta

  • Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

    Amori Divini al Museo Archeologico di Napoli

Licei d'arte a Napoli

Biblioteca A. Genovesi
Alla scoperta di due biblioteche monumentali
Sono presenti alcuni licei d’arte nel capoluogo partenopeo, tra questi i più famosi sono il Liceo statale Eleonora Pimentel Fonseca e il Liceo classico statale Antonio Genovesi.

Scopriamo insieme perché entrambi vengono considerati, oltre che luoghi di cultura e formazione, spazi dove coltivare l’arte e dedicarsi alla lettura. Semplicemente questa loro classificazione è dovuta alla presenza di biblioteche storiche all'interno delle loro strutture, con annesse sale studio molto frequentate non solo dagli studenti, ma anche da chiunque ama consultare testi classici, sia per svolgere ricerche che per pura passione.

La biblioteca del liceo E. P. Fonseca, a cui si accede attraverso un portale in marmo, è stata decorata con fine materiale ligneo, probabilmente ad opera di Cristofaro Schor. La scaffalatura ricopre interamente le pareti, basandosi su due ordini saldamente collegati tra loro; infatti, il primo è formato da un cornicione, su cui poggia il ballatoio del secondo ordine. Particolare elegante la balaustra traforata, dove tra le piccole foglie intarsiate si scorgono simpatici uccellini, intervallati a breve distanza da medaglioni ritraenti i profili di personaggi storici. Il pavimento è interamente ricoperto con il marmo bianco ed è decorato con tarsie marmoree variamente dipinte. Degni di nota sono anche gli affreschi di Antonio Sarnelli, risalenti al 1750 circa; vere opere d’arte che rendono la biblioteca un tesoro unico ed inestimabile.

Un’altra monumentale biblioteca si trova all’interno del liceo A. Genovesi ed è composta da circa diecimila volumi, ma viene anche aggiornata con nuovi testi. Inoltre, essa è divisa in varie sezioni, ordinate attraverso un catalogo informatizzato, che include i preziosi volumi di italianistica del "Fondo Mauro", donati dagli eredi di questo esimio professore del liceo Genovesi. Questo fondo di libri antichi è affiancato da una sezione interamente dedicata alla storia dell'arte, che raccoglie lavori studenteschi svolti sul territorio campano, arricchiti negli anni da molte fotografie e da interessanti file audiovisivi.
In seguito a lavori di ristrutturazione, la biblioteca è stata spostata nell'Oratorio delle Dame, e la consultazione dei testi è stata aperta al pubblico.
La biblioteca del liceo Genovesi custodisce due testi molto particolari, che esplicano il funzionamento degli strumenti del laboratorio, con tanto di schede descrittive redatte dagli alunni stessi.

Voi avete mai frequentato le biblioteche di questi splendidi licei d'arte?

Tags: Architettura, Arte e cultura