Riapre la Funicolare Centrale


| Notizie
  • Funicolare Centrale di Napoli

    Funicolare Centrale di Napoli

  • Funicolare Centrale di Napoli
Manca davvero poco alla tanto attesa riapertura della Funicolare Centrale di Napoli, uno mezzi prediletti per la mobilità urbana.

Il direttore dei lavori, l’ingegnere Carlo Ferrentino, ha dichiarato di aver apportato radicali modifiche alla struttura base della funicolare, con un restyling sia delle stazioni che delle vetture. Pensate che per la sicurezza dei viaggiatori ci saranno telecamere e citofoni, così da poter comunicare in maniera diretta con l’agente di bordo, al fine di riferire eventuali emergenze. Tutte le fonti di luce saranno sostituite da circa duecento lampade al led, in un'ottica condivisa di risparmio energetico.

Tuttavia, la particolarità maggiore risiede nel fatto che la funicolare difficilmente si fermerà, grazie alla presenza di un impianto di recupero che consente di continuare l’esercizio anche se occorressero interventi di manutenzione parziale. A parte queste modifiche strettamente tecniche, ci saranno anche quelle super tecnologiche. Basti pensare all'enorme lucernaio che ricoprirà la stazione di piazza Fuga, donando una luce che valorizzerà la bellezza dell'intero impianto.

Ancor più straordinario sarà l’ingresso storico, riportato alla luce con il suo materiale costitutivo originale, ossia il legno: da lì entreranno e usciranno tutti i viaggiatori. Inoltre, ci saranno delle porte automatiche installate nelle stazioni intermedie, così da evitare la sosta in banchina durante l'attesa del treno.

La riapertura è prevista entro la prima metà di luglio e a quanto pare i tempi saranno rispettati...finalmente tutti i pendolari partenopei e i numerosi turisti, riavranno la loro funicolare centrale!

  • Salire e scendere per Tarsia
  •  Napoli, il tunnel borbonico ed i suoi mille volti
  • L'Antro della Sibilla cumana
  • Le Terme di Agnano
  • L’incendio del campanile del Carmine
  • Salire e scendere per Tarsia

    Un nuovo percorso, stavolta più conosciuto e meno nascosto degli altri che vi abbiamo suggerito in passato, ma ugualmente comodo per chi vuol camminare a piedi e lasciare l'auto in garage.
  • Napoli, il tunnel borbonico ed i suoi mille volti

    La storia di una città attraverso i suoi luoghi più nascosti e finalmente riaperti: le sue origini e la sua storia sepolta nel Tunnel Borbonico, ribattezzato Galleria Borbonica. Il Tunnel Borbonico è oggi sede di percorsi culturali e visite guidate.
  • L'Antro della Sibilla cumana

    Costruito in epoca greca, l'Antro della Sibilla è una galleria artificiale di recente scoperta, che testimonia la ricchezza e il progresso delle antiche civiltà che qui si sono stanziate in lontanissime epoche. 
  • Le Terme di Agnano

    Le Terme di Agnano si trovano tra Napoli e la zona flegrea e rappresentano il riferimento partenopeo per il benessere ed il relax
  • L’incendio del campanile del Carmine

    Oggi agli occhi distratti di un passante è un enorme parcheggio, ma Piazza del Carmine è stata molto di più. A ridosso dell’antico porto, piazza del mercato, il suo basolato in pietra di piperno ha impresso in sé la storia di centinaia di anni.

Iscriviti alla newsletter

Collaboriamo


eventinapoli
© eventinapoli | P.IVA 06949041211 | All rights reserved | Powered by raidnet.