Piazza del Plebiscito, vicino il restyling


| Notizie
  • Piazza del Plebiscito

    Piazza del Plebiscito

  • Piazza del Plebiscito
Piazza del Plebiscito, uno dei luoghi simbolo della città, più volte rivisitata in chiave urbanistica, è pronta a cambiare look ancora una volta. Infatti è stato siglato un protocollo d’intesa per la riqualificazione di Piazza del Plebiscito e del colonnato Basilica di San Francesco di Paola e dei suoi ipogei.
Il patto è stato sottoscritto dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris, il prefetto di Napoli Gerarda Maria Pantalone, il direttore centrale per l’amministrazione del fondo edifici di culto del Ministero dell’Interno, il prefetto Angelo Carbone, e il direttore regionale dell’Agenzia del Demanio Edoardo Maggini.
Cosa contiene questo documento? Si tratta di una intesa che sancisce la volonta’ delle parti di proseguire nell’impegno della riqualificazione di Piazza del Plebiscito. Ed è specificato, ancora, che tali azioni di riqualificazione coinvolgeranno anche i locali del colonnato icona di Napoli.
Si prevede, inoltre, la concessione a titolo gratuito al Comune dei locali ipogei posti al di sotto del colonnato e accessibili attraverso i locali ai civici 6 e 7.
Il Comune si impegnerà a utilizzare questi spazi per l’organizzazione di mostre ed eventi pubblici che contribuiranno anche a rivalorizzare l’intera piazza del Plebiscito. Un’occasione importante per ridonare dignità e vivibilità a luoghi prima esclusi. Queste sono, in sintesi, le parole del sindaco De Magistris, cofirmatario del protocollo. I
l progetto, infatti, comprende il ricongiungimento degli ipogei demaniali con i locali e gli scavi afferenti al Tunnel borbonico, connettendo via Morelli con piazza del Plebiscito e completandone così il disegno originale. La città di Napoli, così, potrà vantare un passeggio sopra e sotterraneo, legato alle vie della cultura e della qualità di vita dignitosa e a dimensione del nuovo cittadino.
Quale sarà il risultato finale del progetto non è ancora noto. Né tantomeno, le date di realizzazione del progetto. E' però incoraggiante la partenza che vede coinvolti e affiancati verso un comune obiettivo tutti i protagonisti in campo.

  • Musei Gratis a Napoli e Provincia
  • Sul set di Scusate il ritardo
  • Spaccanapoli, una via, millenni di storia
  • Old River Park - House of Techno in Campania
  • A caccia di stelle all'Osservatorio astronomico di Capodimonte
  • Musei Gratis a Napoli e Provincia

    L'iniziativa ha origine dalla norma del decreto Franceschini, in vigore dal primo luglio 2014, che consente, esclusivamente ogni prima domenica del mese, la visita a ingresso gratuito a musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato.
  • Sul set di Scusate il ritardo

    Talvolta, l'inverno riserva a Napoli particolari giornate illuminate da una insolita luce dicembrina, che mitiga la malinconia della stagione e fa riemergere ricordi di un tempo, come accade passeggiando per via Crispi.
  • Spaccanapoli, una via, millenni di storia

    Se prendete la funicolare e arrivate a San Martino, c’è un panorama che vi attirerà e del quale faticherete a non innamorarvi. Un’ampia veduta sul golfo di Napoli, il porto, il Vesuvio sullo sfondo e ai vostri piedi... una città divisa di due!
  • Old River Park - House of Techno in Campania

    La scena techno in Campania ha una casa fatta di prati e alberi dove, scorre un fiume e dove suonano da anni i migliori dj d'europa e del mondo: Old River Park, old river per gi amici.
  • A caccia di stelle all'Osservatorio astronomico di Capodimonte

    L'Osservatorio Astronomico di Capodimonte è una struttura che, lungo l'anno solare, attira numerosi curiosi e turisti, soprattutto nelle notti estive partenopee, quando basta una stella a dar vita a un evento.

Iscriviti alla newsletter

Collaboriamo


eventinapoli
© eventinapoli | P.IVA 06949041211 | All rights reserved | Powered by raidnet.